Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu
Sei in: Home / Notizie / Notifiche

PARTIAMO! Viaggio alla scoperta dei miti e delle leggende

Dopo il successo della I edizione dello scorso anno, anche quest’anno scolastico si conclude con “pARTIamo! Viaggio alla scoperta dei miti e delle leggende”, II edizione.

I piccoli protagonisti sono sempre loro, i bambini di tre, quattro e cinque anni della Scuola dell’Infanzia “S.Vito” di via Jezza, plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo D’Ovidio di Campobasso, sezioni A/B/C.
Il tema di questa edizione, portato avanti attraverso racconti, drammatizzazioni, attività laboratoriali, grafiche, ludiche e manipolative, filastrocche e poesie scaturite anche dalla fantasia delle stesse insegnanti, è stato quello del viaggio nel tempo, nel mondo affascinante, simbolico e fantastico della mitologia greco/romana che costituisce la radice della nostra storia locale di popolo sannita.

I personaggi guida sono stati la figura di Ulisse, con la sua astuzia e il suo coraggio e i due immaginari guerrieri sanniti, Orazio e Nerazio.
Insieme a loro, personaggi costruiti materialmente dagli stessi bambini, giocando con Giove e tutte le altre divinità sul monte Olimpo, i bambini sono stati coinvolti in un primo approccio alle conoscenze di tipo storico, con riferimenti precisi anche a leggende e tradizioni autoctone.
Si è partiti dal gioco identificativo dei “contrassegni” in cui ciascun bambino si è “appropriato” dell’immagine di un mito (Giove, Ercole, Venere….) che lo ha accompagnato quotidianamente nel corso della giornata scolastica, insieme alla filastrocca della settimana che ha scandito allegramente la successione temporale.

Gli spunti e i temi trattati sono stati vari e tutti accattivanti:
dalla tradizione locale del fuoco di S.Antonio Abate, alla leggenda di Prometeo, dio del Fuoco; dal Satiro greco, legato al culto dionisiaco, al Dio Fauno, “Luperco”, protettore delle greggi della mitologia romana, fino ad arrivare al diavolo della manifestazione di Tufara; dal mito di Cerere, dea dell’abbondanza, al ciclo delle stagioni e quindi all’arrivo della Primavera, con le tipiche manifestazioni locali quali quella della “Pagliara maje maje”; dal concetto di “sorpresa” dell’uovo simbolo della Pasqua, fino ad Ulisse e la “sorpresa” del mitico cavallo di Troia.
Sono stati approfonditi, inoltre, alcuni episodi dell’ Odissea come la guerra di Troia, i Ciclopi, Polifemo, l’incontro con la maga Circe, il canto delle sirene ed il ritorno di Ulisse ad Itaca.
E poi ancora la figura del papà che, per similitudine giocosa, si è trasformata nel mito di Ercole e la mamma che è stata celebrata con delicate ninfee ed eroiche figure femminili.
Il nostro viaggio simbolico si è concluso con il dio Nettuno che, dal suo immenso mare, saluta tutti i bambini ed augura loro, finalmente, buone vacanze!
Al prossimo anno con un nuovo avventuroso viaggio!!!